gallery5 250

Quantità di rifiuti superiori al limite previsto (eccedenze) possono essere portate ai centri di raccolta solo dopo aver prenotato la consegna e pagando un tributo.
Come fare:
1. chiama lo 081 856 64 97 o manda un’e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
    per sapere il giorno, l’ora e il luogo dove consegnare i rifiuti differenziati.
    Specifica i dati :
    a. soggetto passivo della TARSU/TARI;
    b. trasportatore;
    c. indirizzo;
    d. regolarità sul pagamento della TARSU/TARI
    e. quantitativo del rifiuto da smaltire proveniente dalla propria abitazione o pertinenza,
        soggetta alla TARSU/TARI;
2. vai al centro indicato per la consegna, nel giorno e all’ora comunicati;
3. ritira la ricevuta;
4. ottieni il caricamento dell’importo dovuto sulla prima bolletta utile del tributo comunale.
Il caricamento dell’importo è a cura della società che gestisce il tributo.
Tariffe

Frazione

Oltre Kg o pezzi

€/Kg

Verde

40 Kg/mese

0,100 /Kg

Ingombranti

5 pezzi/mese

0,150 /Kg

Inerti

25 Kg/mese

0,025 /Kg

Pneumatici

4 pezzi/mese

0,170 /Kg

 

Norme sul trasporto dei rifiuti
Il trasporto dei rifiuti, se non è effettuato dal produttore stesso, deve essere affidato a imprese abilitate, cioè iscritte all’apposita categoria e classe dell’albo nazionale gestori ambientali, adempiendo a quanto disposto dall’art.189 (Catasto dei rifiuti), art.190 (Registro di carico e scarico) e art.193 (Trasporto dei rifiuti) del DLgs 152/2006 (Codice dell’Ambiente), di seguito CA. In particolare, l’art.193 del CA prevede che per gli enti e le imprese che raccolgono e trasportano rifiuti e non sono obbligati o non aderiscono volontariamente al sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), i rifiuti devono essere accompagnati da un formulario di identificazione dal quale devono risultare almeno i seguenti dati:
     a. nome e indirizzo del produttore dei rifiuti e del detentore
     b. origine, tipologia e quantità del rifiuto;
     c. impianto di destinazione
     d. data e percorso dell’istradamento;
     e. nome e indirizzo del destinatario.
Il formulario di identificazione deve essere redatto in quattro copie, compilato, datato e firmato dal produttore dei rifiuti e controfirmate dal trasportatore che in tal modo dà atto di aver ricevuto i rifiuti. Una copia del formulario deve rimanere presso il produttore e le altre tre, controfirmate e datate in arrivo dal destinatario, sono acquisite una dal destinatario e due dal trasportatore, che provvede a trasmetterne una al predetto produttore dei rifiuti. Le copie del formulario devono essere conservate per cinque anni.
Queste norme non si applicano al trasporto di rifiuti urbani effettuato dal soggetto che gestisce il servizio pubblico, né ai trasporti di rifiuti non pericolosi effettuati dal produttore dei rifiuti stessi, in modo occasionale e saltuario, che non superino la quantità di quaranta Kg o di quaranta Lt, né al trasporto di rifiuti urbani effettuato dal produttore degli stessi ai centri di raccolta. Sono considerati occasionali e saltuari i trasporti di rifiuti, fatti complessivamente per non più di quattro volte l’anno, non superiori ai quaranta Kg o quaranta litri al giorno e, comunque, ai cento Kg o 100 Lt l’anno.